Interessante Lettera Dimissioni Colf E Badanti Salute E Sicurezza, Fim Bergamo

Salute e Sicurezza, Fim Bergamo, Lettera dimissioni colf e badanti

Altre Idee Per i Modelli Lettera Dimissioni Colf E Badanti

Interessante Lettera Dimissioni Colf E Badanti Salute E Sicurezza, Fim Bergamo - 2. Le assenze non giustificate entro il 5 ° giorno, qualora non si verifichino cause di forza maggiore, saranno prese in considerazione come motivo di licenziamento. A tal fine, la relativa lettera di contestazione e quella di qualsiasi successivo licenziamento possono essere spedite all'indirizzo indicato all'interno della lettera di assunzione, come richiesto dall'art. 6, lettera e del presente contratto.

Per relazioni di durata inferiore alle 25 ore al mese: - fino a 2 anni di anzianità con lo stesso datore di lavoro: otto giorni di calendario; - oltre 2 anni di anzianità con la stessa società: 15 giorni di calendario.

1. I dipendenti hanno il diritto a retribuzioni di uomo o donna per l'esecuzione di esami clinici documentati, purché in parte coincidano con l'orario di lavoro. Le autorizzazioni sono dovute all'interno delle parti indicate di seguito: - persone conviventi: 16 ore coerenti con l'anno ridotto a 12 per le persone indicate nell'articolo 15, paragrafo 2; - dipendenti non conviventi con ora non meno di 30 ore al passo con la settimana: 12 ore per 12 mesi. Per i dipendenti non conviventi con un tempo settimanale di molto inferiore a 30 ore, le 12 ore possono essere ridimensionate in base al tempo impiegato.

Otto. Il dipendente è tenuto a studiare un orario giornaliero uguale o in più di 6 ore, quando è concordata la presenza non-stop sul posto di lavoro, ha il diritto di utilizzare il pasto o, in assenza di pagamento, un indennizzo uguale al suo valore convenzionale . Il tempo necessario per applicare il pasto, in quanto superato senza eseguire i dipinti, potrebbe essere concordato tra le parti e non pagato.

Quattro. Fatti salvi eventuali accordi distinti tra le parti contraenti, i due lavoratori hanno il diritto di decidere, a loro discrezione e in qualsiasi momento, sostituzioni tra di loro, oltre a modificare il periodo di tempo delle rispettive ore di funzionamento mediante il regolamento reciproco; in questo caso la minaccia dell'impossibilità della prestazione complessiva del lavoro, per le informazioni relative a uno dei co-obbligatori, si trova nella testa dell'opposto obbligato. Il rimedio economico e normativo di ciascuno dei 2 dipendenti è ridimensionato in coerenza con il lavoro effettivo svolto da ciascun lavoratore.

1. In caso di decesso del lavoratore, l'indennità di preavviso e il t.F.R. Devono corrispondere al coniuge, ai giovani o, nel caso in cui fossero stati dipendenti dal lavoratore, dai parenti tanto quanto dal terzo diploma e simili dal secondo diploma.